4/Alla Rocca dei Papi… il giardino si fa paesaggio

postato in: Di che giardino sei? | 0

CIRCOLO DI STUDIO VIRTUALE... “COME UN GIARDINO...”

.

Il circolo di studio virtuale “Come un giardino…” offre una proposta culturale caratterizzata da contenuti e strumenti  metodologici  utili a potenziare  due delle otto competenze chiave: le competenze sociali e la consapevolezza ed espressione culturale. L’obiettivo è quello di  promuovere processi formativi in grado di favorire nell’adulto sia la rielaborazione personale delle conoscenze che lo sviluppo di specifiche abilità e competenze. In particolare:

  • affinare il gusto estetico
  • esprimere meglio la creatività artistica
  • assumere comportamenti corretti, responsabili e solidali nei confronti di se stesso, degli altri, della più ampia società e dei beni da condividere.
  • sviluppare la motivazione personale ad  apprendere cose nuove

.

.

BELLEZZA IN CIRCOLO… DI CHE GIARDINO SEI? clicca qui 

CAPACI DI RIFIORIRE … PRENDERSI CURA DEL PROPRIO GIARDINO INTERIORE clicca qui 

.

4/ Il giardino della Rocca dei Papi a Montefiascone

.

I molti in uno: dal giardino al parco… Quando un giardino  si fa paesaggio, diventa parco e accentua quella pluralità che nel piccolo non poteva concedersi. I parchi sono “grandi giardini” costituiti da tante, diverse identità di giardino. Se un giardino  minuscolo (il nostro) è traccia di quel che siamo, siamo stati o vogliamo, i parchi, insieme di tanti giardini, sono metafora di un’idea polimorfa, cangiante, molteplice della identità psicologica di ognuno. (Duccio Demetrio)

.

in collaborazione con l’Associazione culturale ESTROSIDEE

Ogni giardino, nella sua storia fatta di rifacimenti e modifiche, di radici, di al­beri tagliati ancora affioranti, di siepi di cui si intuisce l’antica fioritura, trattiene il suo “secretum”, ovvero quanto accadde nel tempo più lontano, le vicende  e le storie delle persone che, a quel  luogo, contribuirono a dar vita. 

Inevitabile è l’alleanza tra il giardino e la dimora che esso circonda protettivo… un’alleanza che, la Rocca dei Papi di Montefiascone e il giardino che la circonda, custodiscono da secoli intatta e indissolubile…un  connubio fatto di storia, cultura, arte, architettura, vicende politiche e militari che si sono intrecciate e sovrapposte tra le mura del castello e i viali del giardino, un’alleanza che ha custodito segreti, aspirazioni e piani di azione che hanno contribuito a scrivere la Storia. 

LA ROCCA DI MONTEFIASCONE...

La Rocca di Montefiascone ha avuto una frequentazione millenaria con presenze sin dal neolitico, poi nell’età del bronzo e del ferro; fu un centro importante per gli etruschi, forse facente parte della sede dell’introvabile Fanum Voltumnae, sino alla conquista da parte romana della vicina Velzna. Dalla stratigrafia emersa abbiamo  reperti romani e longobardi ed un’infinità di quelli medievali. La sua storia è molto ricca, soprattutto per la continua e costante presenza di re, imperatori, tra cui Federico Barbarossa e Federico II.

IL GIARDINO DELLA ROCCA ...

Il giardino è posto a 633 metri s.l.m., ai piedi del castello,  in una posizione strategica  da cui si domina una buona parte dell’Italia centrale: dal mar Tirreno alla Maremma laziale, al monte Amiata  in Toscana con a fianco il Cetona, all’Umbria con la valle del  fiume Tevere, poi  il Terminillo e gli Appennini  che sembrano far capolino, la vasta pianura di Viterbo con i monti Cimini  e l’incantevole lago di Bolsena proprio sotto con tutti i paesi che si adagiano intorno alle acque.

.

Il sentiero di un giardino  può essere paragonato alla trama di un racconto

che contenga digressioni, intrecci e tracciati paralleli, o biforcazioni che conducono a soluzioni  di destino alternative […]

(Egeria,  da Diario di viaggio, Milano 1999)

.

.

.SFOGLIA L’ALBUM DEI RICORDI clicca qui 

IL GIARDINO DELLA ROCCA clicca qui 

QUEI GIARDINI CHE ISPIRANO … l’Artigianato Made in Italy clicca qui

.

PERCORSI/ In terra di Tuscia... La bellezza dei giardini

in collaborazione con FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari)

Referente: Felicita Menghini Di Biagio- Presidente Sezione di Viterbo 

.

Attraverso la descrizione  di alcuni giardini del territorio più o meno noti, il circolo di studio virtuale “Come un giardino…”  accompagna  gli  amici di Geapolis  a saper percepire  e ad elaborare in modo personale i richiami, le risonanze e gli approdi che incontreremo lungo il nostro percorso…

.

1/L’ISOLA BISENTINA…GIARDINO SACRO & PROFANO clicca qui 

2/I GIARDINI DEL CHIOSTRO … UN GIARDINO PER MEDITARE  clicca qui

3/IL GIARDINO DELLA  CANNARA clicca qui

4/IL GIARDINO DELLA ROCCA DEI PAPI clicca qui