Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria.

Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele,

quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito …

 perché la lettura è un’immortalità all’indietro”

Umberto Eco

.

.

Un’idea che nasce dalla conoscenza e dal dialogo

Il circolo di lettura virtuale “Leggere Altro & Oltre “ è il frutto di un lavoro pluriennale di ricerca e scambio di buone pratiche che Geapolis ha intrapreso nell’ ambito dei programmi europei  LLP Programme e ERASMUS + .

Per saperne di più clicca qui

.

.

Italy Biblioteca di Valentano Italia

SwedenBiblioteca di Ostersund Svezia  

FranceCollège Jean Moulin de Marmande Francia 

LEGGERE ALTRO & OLTRE

Il libro  è considerato  da sempre uno strumento di riflessione, di conoscenza e di promozione personale e collettiva. Leggere un libro aiuta a crescere. Lo sviluppo delle competenze linguistiche, culturali, sociali, il potenziamento del senso di efficacia personale, dell’autostima  e dell’intelligenza emotiva  sono impliciti   nel significato più profondo  che l’atto di leggere racchiude in sé. 

Già per gli antichi, infatti, la lettura e le storie costituivano una tappa fondamentale di quel percorso esistenziale che riguarda la pratica della cura di se stessi, o per dirla con Seneca, della cura sui. In questa prospettiva, prendersi cura di sé significa…. ascoltarsi, analizzarsi, interrogarsi secondo un processo equilibrato di strutturazione e ristrutturazione di sé…

La  modernità ha trasformato la “cura sui” di Seneca in “biblioterapia”. È un termine particolarmente  utilizzato dagli inglesi, che amano la lettura molto più degli italiani. Il termine sta ad indicare il valore della lettura come mezzo di crescita personale, tanto da essere utilizzato anche a scopo terapeutico.

Leggere Altro & Oltre   è una proposta  culturale rivolta  ai lettori, agli animatori e agli insegnanti impegnati a promuovere sul territorio locale  e in ambito scolastico progetti di promozione  della lettura …

Dimensione locale e prospettiva europea  caratterizzano lo spazio virtuale di “Leggere Altro & Oltre”, che   si propone come risorsa e  luogo di scambio culturale  aperto e in divenire.  

Non manca l’angolo lettura per il lettore in cerca di uno spazio intimo e personale per ritrovarsi.  Scriveva Romano Guardini: “  L’amore per il libro è proprio di colui che se ne sta seduto alla sera nella sua stanza, mentre intorno è silenzio, ed ecco che, improvvisamente, i libri presenti nella stanza diventano per lui come esseri viventi. Singolarmente viventi. Oggetti piccoli, eppure pieni di mondo. Che stanno lì senza muoversi e senza far rumore e tuttavia pronti in ogni momento ad aprire le proprie pagine e a cominciare un dialogo che racconta del passato, che rimanda al futuro o che invoca l’eternità, e tanto più inesauribile, quanto più ne sa attingere colui che ad essi si avvicina…”

 

A tutti sarà capitato di leggere e di essere “illuminati” da un libro, un po’ come un buon amico che dice le cose giuste al momento giusto e che fa riflettere. Più spesso il libro viene utilizzato o cercato attivamente come formazione, autoformazione,  autoaiuto …ecc.

PERCHÉ LEGGIAMO?

  • per trovare le risposte che non abbiamo  trovano altrove
  • per essere accompagnati nella revisione e comprensione del nostro passato
  • per dar voce a pensieri ed emozioni inespressi
  • per permettere di riconoscere situazioni già sperimentate da altri e di attribuirvi un significato prima sconosciuto
  • per aiutare a pensare al proprio progetto futuro, ponendo domande sul percorso che sarà 

In tutte queste situazioni la lettura assume un significato molto importante nel favorire l’adattamento alla realtà e il protagonismo nella vita.

“Compito primario della biblioteca pubblica è offrire risorse e servizi, con una

varietà di mezzi di comunicazione, per soddisfare le esigenze individuali e collettive

di istruzione, informazione e sviluppo personale”

tratto da linee guida dell’IFLA

(International Federation of Library Associations and Institutions)

.

Staff Geapolis

Antonella Cesari (Responsabile di progetto)

Siv Schonberg (responsabile  comunicazione e  sviluppo network svedese di Geapolis)

.

.

Sviluppo network territoriale

Maria Irene Fedeli (Bibliotecaria) –  biblioteca  comunale di Marta (VT)

Maria Grazia Dandolo (Bibliotecaria ) –  biblioteca  comunale di Valentano (VT)

.

Sviluppo network europeo

Bodil Henriksson Johansson  – Coordinatrice del circolo di studio “Kulturnätverkets”/ Cultura in rete (Svezia)

Iren Karlsson Berglund (Bibliotecaria volontaria)- Biblioteca  di Lit (Svezia)

.

  1. Le persone hanno bisogno di istruzione lungo tutto l’arco della vita, sia presso istituzioni come le scuole e le università ma anche in contesti meno formali collegati al loro lavoro e alla vita quotidiana
  2. Le biblioteche pubbliche  costituiscono un punto di riferimento importante per chi è uscito dai tradizionali circuiti formativi, perché sono strutture in cui si impara e si impara ad imparare, ma dove non si viene giudicati per ciò che si è appreso
  3. Le biblioteche svolgono  inoltre una funzione di riequilibrio in una società in cui non tutti godono di pari opportunità nell’accesso alla conoscenza. Tutto ciò è opportuno soprattutto per i piccoli Comuni,  dove la  biblioteca pubblica costituisce uno dei pochi se non l’unico presidio culturale

ENTRA NELL'AREA RISERVATA

Il contenuto va qui, fai clic sul pulsante modifica per modificare questo testo.

Pablo Picasso, Two Girls Reading

..

Se desideri  approfondire le proposte  del circolo di lettura

ENTRA NELL ’AREA RISERVATA …

…. UNO SPAZIO VIRTUALE APERTO E IN DIVENIRE 

(clicca qui)

.

COME FARE

  1. Vai sul sito www. geapolis.eu
  2. Segui il link http://geapolis.eu/area-riservata/
  3. Potrai così effettuare la registrazione.
  4. Riceverai una password personale con la quale accedere allo spazio dedicato agli approfondimenti

..

Una biblioteca è il libro

trasformato in luogo di incontro:

è l’insieme dei libri

trasformati in un luogo di incontri

Daniel Pennac

.

LIBRI IN CIRCOLO TRA .... TESTO CONTESTO E IPERTESTO

.

.

Fondare biblioteche è un po’ come costruire ancora granai pubblici:

ammassare riserve contro l’inverno dello spirito che da molti indizi,

mio malgrado, vedo venire.

.

Marguerite Yourcenar

.

DSCN1211

.

vai alla pagina 

clicca qui 

Italy

klicka här

Sweden

.

.

…. La libertà, il benessere e lo sviluppo della società e degli individui sono valori umani fondamentali. Essi potranno essere raggiunti solo attraverso la capacità di cittadini ben informati di esercitare i loro diritti democratici e di giocare un ruolo attivo nella società. … La biblioteca pubblica, via di accesso locale alla conoscenza, costituisce una condizione essenziale per l’apprendimento permanente, l’indipendenza nelle decisioni, lo sviluppo culturale dell’individuo e dei gruppi sociali…. 

Manifesto UNESCO per le biblioteche pubbliche

.

.

foto giugno 2008 357

.

vai alla pagina

clicca qui

Italy

klicka här

Sweden

.

 

.

Virtual Learning Environment

2016-01-14T12:43:21+00:00

Virtual Learning Environment

.

.


CIRCOLO DI STUDIO VIRTUALE

2016-01-14T12:44:09+00:00

CIRCOLO DI STUDIO VIRTUALE

.

.



PEDAGOGIA DEL PATRIMONIO

2016-01-14T12:45:17+00:00

PEDAGOGIA DEL PATRIMONIO

.