LA BIBLIOTECA CHE INCLUDE… Diario di viaggio/4

postato in: Formazione permanente | 0

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE KA1-EDUCAZIONE DEGLI ADULTI

 1 Settembre 2014- 30 agosto 2015

La formazione  permanente centrata sulle competenze chiave…  per gestire il cambiamento nella vita personale e professionale

.

logo C&C def

 

 

DIARIO DI VIAGGIO/4 

..

LA BIBLIOTECA CHE INCLUDE…

 

Biblioteca & Volontariato:  una sinergia possibile e vitale

Intervista ai volontari della biblioteca di Lit

UK.

.

TRAVEL DIARY/4

.

LIBRARY & VOLUNTEERING: POSSIBLE & VITAL SYNERGY (link)

 Interview to the volunteers of the library in Lit

 

Sweden                                                                             Svensk översättning /Swedish translation

 Kunna  läsa  mellan raderna…. och ӧver gränserna   sv-Resedabok.pdf (109 download)

.

 

FOTOGALLERY 4/ (link)

.

 .

ATTIVITÁ DI JOB SHADOWING

23 Aprile-4 maggio 2015

.

.

“Se vogliamo conoscere il senso dell’esistenza, dobbiamo aprire un libro: là in fondo, nell’angolo più oscuro di un capitolo, c’è una frase scritta apposta per noi; se vogliamo moltiplicarci, non dobbiamo agire, fuggire, viaggiare in India o a Tahiti, ma scegliere un libro nuovo nella frusciante foresta di pagine che avvolge i muri della nostra stanza.”

Pietro Citati

.

.

segue da diario di viaggio 3

 

Lunedì 27 aprile… Incontro con l’ équipe della biblioteca di Lit

La visita alla biblioteca di  Ӧstersund  ci ha permesso di conoscere più da vicino le linee programmatiche che orientano le politiche culturali e sociali della contea di Jämtland.  Insieme, abbiamo ha concordato sul fatto che

  • le persone hanno bisogno di istruzione lungo tutto l’arco della vita, sia presso istituzioni come le scuole e le università, ma anche in contesti meno formali, collegati al loro lavoro e alla vita quotidiana
  • le biblioteche pubbliche costituiscono un punto di riferimento importante per chi è uscito dai tradizionali circuiti formativi, perché sono strutture in cui si impara e si impara ad imparare, ma dove non si viene giudicati per ciò che si è appreso
  • le biblioteche svolgono una funzione di riequilibrio in una società in cui non tutti godono di pari opportunità nell’accesso alla conoscenza
  • tutto ciò è opportuno soprattutto per i piccoli Comuni, dove la biblioteca pubblica costituisce uno dei pochi, se non l’unico presidio culturale

Le nostre attività  ora proseguono  a Lit,  un piccolo Comune di circa mille abitanti, che dista 23 Km dalla città di Ӧstersund. Incontriamo le responsabili del gruppo dei volontari che  si occupano del coordinamento e della gestione delle  attività della biblioteca. Per  iniziare, proviamo a fare qualche domanda, per comprendere meglio le caratteristiche e le specificità  di una biblioteca  che offre il proprio servizio  grazie al contributo di personale volontario.

Ecco l’intervista a Elisabet e Iren

 interno                                                                                                     interno della Biblioteca di Lit

 

  • Come siete arrivate alla Biblioteca di Lit? Qual è la vostra storia?

Elisabet: Sono stata coinvolto fin dall’inizio.  Nella primavera del 1996, improvvisamente e inaspettatamente, ci viene comunicata  la chiusura della biblioteca di Lit.

All’epoca, lavoravo come insegnante.  Insieme ad altre colleghe,  ci siamo da subito mobilitate per costituire un gruppo di lavoro integrato. Eravamo fermamente intenzionate a  trovare una soluzione e  impedire la chiusura della biblioteca. Così, siamo riuscite  a far sedere allo stesso tavolo  e a far discutere insieme un gruppo di insegnanti e operatori della scuola di Lit, il Comune di Lit e i rappresentanti della Biblioteca della Contea di Östersund. Molti gli incontri e gli scambi per cercare la soluzione migliore… Nel 1998 siamo riusciti finalmente a trovare una soluzione efficace e stabile, che è quella che voi vedete attiva oggi, dopo 17 anni… La biblioteca si trova nei locali della scuola di Lit. L’esiguità dei fondi a disposizione della scuola  garantisce soltanto sei ore di attività  settimanali per la realizzazione di progetti e di attività realizzate in collaborazione tra scuola e biblioteca. È fondamentale il contributo di Mona, che lavora in biblioteca  con un impiego   part-time, in “attività di servizio sovvenzionato”. Non vogliamo assolutamente rinunciare  all’ identità e alla mission di biblioteca pubblica! Durante la settimana, attraverso l’attività di un gruppo di volontari, viene garantita l’apertura della biblioteca, in modo che tutti  gli abitanti di Lit possano beneficiare del servizio.  Il gruppo dei volontari è composto da 25 persone.

Riceviamo un contributo pubblico (comunale) per le attività culturali e ricreative, che noi destiniamo all’acquisto di libri per gli abitanti di Lit, oltre ad una sovvenzione per le biblioteche scolastiche, che destiniamo completamente all’acquisto di libri per gli alunni.

Dopo aver lavorato come insegnante, sono pensionata da un anno. Oltre a svolgere il lavoro di volontaria alla biblioteca, mi occupo   dell’ organizzazione  e del  coordinamento dello sviluppo integrato di attività tra il gruppo di volontari e la scuola.

 Iren: Ho sempre pensato che la  biblioteca è una risorsa fondamentale per i cittadini, in grado di promuovere partecipazione e cultura. Ho sempre frequentato la biblioteca di Lit! Perciò ho  trovato normale offrire il mio contributo volontario  per mantenere la biblioteca nel paese. Sono membro di una associazione denominata “LitsStårschan” (le ragazze di Lit), che ha coinvolto molti dei suoi membri nel progetto di volontariato in biblioteca.  La nostra formazione è stata assicurata dai corsi organizzati da Studie förbundet Vuxenskolan  di Lit.

 gruppo 4             da sinistra, Bodil Henriksson Johansson, coordinatrice della mobilità di staff di Geapolis presso Vuxenskolan SV Jämtland,  insieme con le responsabili del gruppo dei volontari della biblioteca,  Elisabet Eriksson,  Sylvia Ivarsson, Iren KBerglund

.

.

  • Nel tuo ruolo di volontaria, quali sono i compiti?

Elisabet: I turni sono organizzati attraverso équipe composte da due persone.  Io mi occupo  mensilmente  della gestione dei prestiti e dei depositi; inoltre,  curo parte dell’amministrazione e delle spedizioni. Ogni volontario contribuisce a dare suggerimenti per i nuovi  acquisti e questo ci spinge ad essere sempre aggiornati sulle novità librarie e i desiderata dei lettori.

 

  • Abitualmente,  la biblioteca  è  frequentata maggiormente  da uomini,  da donne o da ragazzi?

Elisabeth: Durante l’orario scolastico sono prevalentemente i ragazzi a frequentare la biblioteca. Nello stesso orario anche gli adulti  possono frequentare. Tuttavia è l’orario serale quello che gli abitanti di Lit, prevalentemente donne, preferiscono riservare  al tempo di in biblioteca.

 

  • Proponete attività di animazione alla lettura, o vi occupate soltanto del prestito dei libri?

Tra le attività  proposte quelle più consolidate sono:

  • le “serate culturali” (incontri con l’autore, serate musicali, approfondimenti tematici…), che suscitano sempre molto interesse
  • gli incontri dei “Libri consigliati”, dove i partecipanti al gruppo dei lettori (cinque/dieci persone) si riuniscono un paio di volte all’anno, per condividere le proprie esperienze di lettura e offrire consigli di lettura ai visitatori della biblioteca .
  • l’iniziativa “Leggere ad alta voce”: un paio di persone del gruppo dei volontari visitano regolarmente la Häradsgården (casa di riposo di Lit ). L’obiettivo è di promuovere momenti di lettura ad alta voce per le persone che per vari motivi non possono leggere in modo autonomo.

 

Per approfondire…

Iren e Elisabeth condividono con noi   le recensioni e i consigli di lettura che  i lettori hanno  proposto nell’ultima riunione  del Gruppo Libri consigliati”  … Ecco il testo in formato pdf

 .biblo logga vit

.

. Consigli-di-lettura-e-recensioni.pdf (124 download)

Just-nu-la-ser-jag-sv.pdf (128 download)

.

 

Fra i diversi strumenti dell’uomo, il più stupefacente é, senza dubbio il libro.

Gli altri sono un’estensione del suo corpo: il libro è un’estensione della memoria e dell’immaginazione.

Jorge Luis Borges

.

.

Continua… diario di viaggio/5