LE BIBLIOTECHE..CASE VIVENTI Diario di viaggio/2

postato in: Formazione permanente | 0

 

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE KA1-EDUCAZIONE DEGLI ADULTI

 1 Settembre 2014- 30 agosto 2015

La formazione  permanente centrata sulle competenze chiave…  per gestire il cambiamento nella vita personale e professionale

.

 

logo C&C def .

.

,DIARIO DI VIAGGIO / 2

 

,DIARIO DI VIAGGIO / 2

,

LE BIBLIOTECHE… CASE VIVENTI

La biblioteca comunale di Ӧstersund

ett levande Kulturhus … la casa vivente della cultura

.UK

.

.

TRAVEL DIARY/2

.

PUBLIC LIBRARIES … LIVING HOUSES (link) 

 

The municipal library of Ӧstersund:

Ett levande Kulturhus … the living house of culture

ATTIVITÁ DI JOB SHADOWING

23 Aprile-4 maggio 2015

.

.

FOTOGALLERY 2/  (link)

.

.

segue da diario di viaggio 1/

. 

24 aprile 2015

Nevica. Di buon mattino partiamo da Häggenås diretti a  Östersund,  città  capoluogo dell’ omonima municipalità e della contea di Jämtland. La città conta quasi 45.000 abitanti ed  è uno dei principali poli urbani del settentrione svedese.  Destinazione: biblioteca comunale.  Ad accoglierci Maj Eriksson,  direttrice della biblioteca di  Ostersund. 

.

sala lettura

 biblioteca di Ostersund: sala lettura principale

http://www.bibliotekmitt.se/110723/sv/libraries/ostersunds-bibliotek

.

Le grandi vetrate   e la   progettazione degli spazi   interni  rendono viva e visibile la filosofia e lo stile della biblioteca: creare le condizioni giuste per mettere in movimento il pensiero e lo sguardo … per fare esperienza culturale!!!

Ci troviamo all’interno della biblioteca, ma attraverso le vetrate vediamo che la neve continua a scendere. Ci accomodiamo nella sala riunioni  per le presentazioni e approfittiamo della disponibilità di  Maj Eriksson per rivolgerle qualche domanda.   La conversazione ci permette di cogliere gli aspetti che maggiormente ci interessano:

  • conoscere l’organizzazione e la mission della biblioteca di Ostersund
  • favorire uno scambio di idee e di esperienze per verificare se e in che modo le biblioteche pubbliche possano favorire e promuovere la formazione degli adulti.

Ecco  il nostro report…

Spesso ci si domanda se il libro è destinato ad avere un futuro.

Ma io provo a domandare: il pane è destinato ad avere un futuro?

E la rosa, le canzoni per i bambini, la pioggia di maggio:  per tutte queste cose ci sarà un futuro?

Forse è importante domandarsi se gli esseri umani sono destinati ad avere un futuro.

Di questo si può anche dubitare nei momenti tristi.

Ma se la risposta è si, allora anche il libro avrà un futuro”

Astrid Lindgren

.

La biblioteca comunale di Ӧstersund, insieme alle succursali di Brunflo e Torvalla, costituiscono una risorsa culturale molto importante, non solo per la città, ma per l’ intera municipalità di Ӧstersund. La biblioteca può contare su 35 unità di personale (prevalentemente bibliotecari e alcuni tecnici), coordinate da un gruppo di gestione composto da tre persone: il direttore, il vice-direttore e uno sviluppatore di progetto, che si occupa della pianificazione,   organizzazione e programmazione delle varie attività e proposte culturali.

Le linee di indirizzo e lo stanziamento del budget per le risorse e le attività culturali, spettano al settore   “cultura e tempo libero” dell’amministrazione comunale. Tali risorse, destinate alla biblioteca, vengono stanziate su due voci di spesa distinte: il budget per la popolazione e il budget per il servizio bibliotecario scolastico. Ecco in che modo vengono utilizzate…

.

1. UNA SINERGIA DINAMICA E QUALIFICATA CON LE SCUOLE PRIMARIE DELLA MUNICIPALITÁ

La Skolbibliotekscentralen- SBC (biblioteca scolastica centrale) è una risorsa  professionale ed educativa per il personale delle scuole primarie del Comune e della municipalità di Ӧstersund.  Compiti principali: la  formazione dei docenti e il supporto  per l’ organizzazione e  la gestione delle biblioteche scolastiche (cataloghi tematici, risorse didattiche…),  Tra i servizi più diffusi ed  utilizzati, il prestito alle scuole delle “cassette tematiche”. Le cassette contengono libri su argomenti collegati ai programmi scolastici o liberamente scelte dai docenti e dagli alunni.

.

.

DSCN8650

http://www.bibliotekmitt.se/100577/sv/content-pages/skolbibliotekscentralen

.

Il servizio  viene completato attraverso la piattaforma  “SkolArena”,  uno spazio virtuale d’incontro, dove è possibile accedere a molte risorse didattiche, trovare  suggerimenti di lettura, link utili, oltre al servizio per ordinare libri per la propria scuola.

http://ostersund.skolarena.se/web/arena/start

.

  1. UNA BIBLIOTECA PER OGNI CENTRO ABITATO: VÄLKOMMEN TILL BIBLIOTEKSBUSSEN!

La legge svedese prevede che  ogni comune debba  garantire  un servizio bibliotecario ai propri abitanti, tenendo conto delle  situazioni e delle esigenze organizzative locali.   Il servizio Bibliobus è la risposta a tali necessità.

Il servizio, attivo dal lunedì al giovedì,  raggiunge 40 scuole primarie, nove scuole dei villaggi più periferici  e molte altre località dove non è più attivo il servizio scolastico. Complessivamente sono 81 i punti di sosta, serviti a cadenza mensile dal   bibliobus.

Per comprendere meglio che cosa si intende per servizio pubblico: il punto di sosta più  importante è quello dove ad attendere il bibliobus ci sono  tre bambini e un pensionato !!!!

 

bibliobus 3 (2) la direttrice della biblioteca Maj Eriksonn

http://www.bibliotekmitt.se/biblioteksbussen

.

Per accedere al servizio e al prestito  è necessario possedere la tessera della biblioteca.  A bordo del bibliobus si possono trovare  libri ( vari generi letterari) , audiolibri, CD musicali, Riviste, lettore daisy  (lettori vocali), libri per ipovedenti,  film in DVD. La durata del prestito è prevalentemente  mensile. È  possibile inoltre prenotare i libri telefonicamente e  attraverso il servizio on-line della biblioteca  di Ӧstersund sul sito BibliotekMitt.se , indicando i titoli e in quale punto di passaggio del  bibliobus si vogliono ritirare.

.

bibliobus 3 Biblioteksbussen (interno)

.

.

  1. PROPOSTE E SERVIZI CULTURALI RIVOLTE A TARGET DIFFERENZIATI

 Il personale della biblioteca è diviso in tre squadre di lavoro,  specializzate in tre differenti ambiti:

  • bambini e scuola
  • giovani
  • adulti

La biblioteca, come servizio pubblico e di promozione sociale, ha delle priorità specifiche: bambini, giovani, persone con difficoltà linguistiche o diversamente abili.  Tuttavia le parole d’ordine sono accogliere e rispondere alle esigenze di tutti … nella casa vivente della cultura.

 

informazioniPunto informazioni  a misura variabile

 

Per me la biblioteca non è era soltanto familiarizzare con le pareti dei libri disposti in file ordinate.

La biblioteca mi ha offerto lo spazio e la diversità degli orizzonti , che mi hanno permesso di viaggiare..

Entrando in biblioteca, possedevo il mondo, ho dominato spazi immensi semplicemente leggendo un libro…

Mustafa Can

 

3.1 AIUTIAMO I BAMBINI A  CRESCERE… COMUNICARE… CON-VIVERE…

 Ecco le parole di Maj Eriksonn“Alla nascita  ogni bebé riceve “il primo libro del bambino”.  Compiuti  i quattro mesi, possono venire in biblioteca per .. mangiare, leccare, mordere i libri… Lavoriamo molto con i genitori e con la scuola dell’infanzia. Con gli insegnanti di scuola dell’infanzia organizziamo visite,  incontri e attività in biblioteca.  A sei anni, quando iniziano a frequentare la scuola primaria,  ricevono un libro particolare: “Il libro del bambino”. In quarta elementare proponiamo attività per imparare ai bambini ad usare autonomamente il catalogo  e a cercare libri.   Il sistema di catalogazione è centralizzato a livello nazionale,  i libri arrivano in biblioteca già catalogati.  Si prosegue  con  come il club piccoli lettori, che si riunisce due volte al mese, oltre ad altre iniziative  culturali organizzate mensilmente.

 bambini           Benvenuti  nel bosco dei libri…

3.2 Integrazione e promozione linguistica…

 Tra le iniziative che riscuotono maggior successo c’è quella del “pacchetto gemello”, un servizio per  l’apprendimento  delle lingue, rivolta soprattutto ai bambini che provengono dall’estero …. Sono molti i genitori e le scuole dell’infanzia che lo chiedono…  Il pacchetto consiste in una scatola di plastica contenente due libri per bambini   illustrati,   con la storia di famosi personaggi: il vecchio Festus, Alfie Atkins, Mamma Moo e, Mulle Meck  … Uno dei due libri è in svedese e l’altro in una delle seguenti lingue: arabo, curdo,   persiano moderno, polacco, russo, somalo, turco  e altre… Al momento sono disponibili dodici pacchetti gemelli (dodici lingue), imballati e pronti per il prestito.  I pacchetti gemelli sono collocati negli scaffali della biblioteca dedicati alle “altre lingue” .  Oltre al “pacchetto gemello”, offriamo un servizio per i bambini con una lingua madre diversa dallo svedese.  .Abbiamo un catalogo multilingue.   Nel caso non sia disponibile ciò che l’utente cerca (genitori o insegnanti di scuola), inoltriamo la richiesta di prestito Biblioteca Internazionale di Stoccolma. Il servizio è gratuito !

.

3.3 Un sacco di libri!!

Quando i bambini non vanno in biblioteca è la biblioteca che va a trovarli,  proponendo un  sacco di libri! Il sacco Viene  inviato alle scuole materne tramite corriere o con il bibliobus, come iniziativa spontanea della biblioteca oppure come  servizio,  nel caso di richieste specifiche da parte delle scuole e dei singoli insegnati.

3.4 Promuovere lo sviluppo delle competenze sociali: bambini o adolescenti

.

 LEGGERE PER IL CANE…

Vuoi leggere per chi pensa che è molto divertente ascoltare e

non si preoccupa se la tua lettura non è proprio perfetta?  

L’iniziativa è rivolta soprattutto ai bambini e agli adolescenti  particolarmente timidi. Da diversi anni, negli Stati Uniti e anche in Svezia , i bambini e gli adolescenti  vengono aiutati  a risolvere  problemi legati alla timidezza,  attraverso la pet terapy.  In questo caso i partecipanti sono  incoraggiati a leggere ad alta voce ad un cane  addestrato all’ascolto.  Il prossimo appuntamento sarà per il 25 luglio. Il cane da lettura Alwin  sarà nell’atrio della biblioteca e attende i   bambini disponibili a leggere per lui. Oltre ad ascoltare qualche bella storia, è disponibile ad essere coccolato un po’. I bambini possono leggere un libro, scelto direttamente in biblioteca oppure portare un libro proprio. Al termine della giornata,  ogni bambino riceverà  da Alwin  un libro in regalo.

 

4. FAI COME FOSSI A CASA TUA! LA BIBLIOTECA COME SPAZIO FAMILIARE E VITALE..

 

“L’uomo è ciò che pensa, il resto è solo ossa, cartilagine e pelle.

Sono i pensieri dell’uomo  che si  possono trovare nei libri. Quindi non è irragionevole amare un libro,

proprio come si può sentire l’ affetto per un essere umano”.

Carl- Göran Ekervald

 

La biblioteca offre servizi  e proposte culturali che accompagnano l’adulto a sviluppare un rapporto autonomo con il libro e con la biblioteca… Ogni libro è corredato da un codice a barre predisposto per la lettura ottica.

.

.

DSCN8679

Maj Eriksson ci mostra il codice a barre che permette agli utenti di gestire autonomamente il prestito

.

4.1 Le Borse da circolo

La biblioteca promuove e sostiene tutte le iniziative dei lettori adulti, in particolare di coloro che intendono  creare autonomamente dei circoli di lettura. Le ”borse da circolo”  contengono  sette copie di un libro (proposto dalla biblioteca  o  scelto dai membri del circolo), oltre ad un bonus, che può essere un film, un libro di cucina, etc.. ! Il bonus spesso propone dei libri utili a facilitare la comunicazione e la relazione del gruppo. Un libro di cucina per cucinare insieme, un libro sulla natura per organizzare una gita nel bosco….  Sono i membri del  circolo che decidono dove e quando incontrarsi. Ovviamente le sale della biblioteca rimangono sempre a disposizione. Ogni borsa ha un periodo di prestito di 6 settimane.

.

borse circolo

 Maj Eriksson ci mostra il kit per organizzare autonomamente un circolo di lettura

.

.

4.2 La tecnologia al servizio dell’utenza e del personale della biblioteca: 

         ottimizzazione dei processi……

                                                                 ……più tempo per i libri e la lettura 

.

Ogni utente possiede una tessera magnetica, che gli permette di essere identificato ed accedere autonomamente al prestito dei libri, utilizzando i dispositivi di lettura ottica presenti nella sala di accesso alla biblioteca.

.

.

riconsegna (2)

återlämning…  restituzione dei libri automatizzata

 

Terminato il periodo del prestito, anche la consegna avviene attraverso il  dispositivo di lettura ottica, collegato con sistema meccanizzato (progettato  e brevettato per le biblioteche da un’azienda finlandese).  Il dispositivo provvede alla ricollocazione automatica dei libri nelle varie sezioni.

.

consegna 2

ricollocazione  dei libri automatizzata

.

4.2 Ultime notizie…

Ogni  giorno è possibile consultare i quotidiani, i settimanali e le  riviste  provenienti  da tutto il territorio nazionale, oltre ai quotidiani dei principali paesi europei.  Le riviste, catalogate e archiviate sono ammesse al prestito. È escluso soltanto l’ultimo numero. 

.

sala quotidiani

sala lettura

.

         LA BIBLIOTECA: DOVE LA MEMORIA E IL FUTURO SI INCONTRANO

         med gamla anor & framtidstro  ….   il richiamo del passato & fiducia nel futuro

.

fatti non foste a viver come bruti

ma per seguir virtute e canoscenza

Dante

.

storia locale  Sezione dedicata alla storia locale di Jämtland

 

Terminata la visita,  ci è apparso chiarissimo il perché la biblioteca di  Ӧstersund   si definisca come  Ett levande Kulturhus …       la casa vivente della cultura!

Qui  non si respira un clima da “Leggi, per favore!”, ma  forte è il richiamo a  “Leggere per piacere…”, leggere per il  piacere e il desiderio di soddisfare il bisogno vitale di conoscenza insito nell’uomo, un piacere che può essere trasmesso solo da chi veramente lo sente e ne avverte l’esigenza.

.

.storia locale 2

Sala lettura della sezione di storia locale, arredata in stile Jamtli

 .

Giunte nella sezione locale della biblioteca,  siamo state invitate alla “tavola della cultura Jamtli”.. Sedute a quella tavola ci siamo domandate che cosa potevamo offrire di  tipicamente italiano ai nostri amici svedesi!  Per iniziare abbiamo condiviso una testimonianza “italiana”.. 

… dedicata alla biblioteca di Ӧstersund…

.

.

“Da piccino non avevamo la televisione, al cinema ci andavo di sfuggita per non pagare il biglietto. Non mi restava che leggere i libri della biblioteca, dove si potevano avere gratis. Un giorno mi presento al bibliotecario della Roncioniana di Prato, il signor Guidenzi, “Che cosa si fa per diventare intelligenti?” Gli faccio io. E lui “Bisogna leggere libri.” “Quali libri?” “Don Chisciotte”. E io ho cominciato con Don Chisciotte. Poi Stern, il Gargantua, Tolstoij, Kant, e così pian piano ho letto tutti i classici fino alla Storia della filosofia di Bertrand Russell.. Ma il bibliotecario Guidenzi mi aveva anche detto: “Ricordati. Non si legge per diventare intelligenti, ma per godere. Godere è la cosa più bella della vita”. E aveva perfettamente ragione, non l’ho mai dimenticato”.

  (Roberto Benigni,  articolo da suppl. settimanale al “Corriere della sera”- Inverno 91-92)

 .

 

continua .. diario di viaggio 3