3/ L’Avalon Ship propone…Esserci oltre le apparenze

postato in: Giovani adulti che ... | 0

.

Un battello arriva, l’isola si avvicina

Un battello va, l’isola si allontana

E quando il battello non c’è più

L’isola resta tranquilla nel blu.

Si comportano così, le isole Passeggere, si spostano, si coprono di nebbia, scompaiono. Ma la più piccola, l’isola senza Importanza, restava al suo posto … Purtroppo però vi si trovava anche l’oro, e gli abitanti del Grande Continente lo videro brillare…. Jacques Prévert (da Le isole passeggere)

.

R. Magritte,  Le Ragazze dell’isola Adamo (1942)

PRATICHE PARTECIPATIVE (TIC) & RISORSE EDUCATIVE APERTE (OER)

.Pagina collaborativa a cura dei giovani adulti di Avalon Ship clicca qui

.

Salve a tutti carissimi lettori,  

la ciurma dell’Avalon Ship è lieta di darvi il benvenuto sulla sua nave ancora una volta! La nostra navigazione prosegue… la  mappa ci orienta e una  nuova piccola isola appare all’orizzonte…Accanto al faro che svetta sul punto più alto, vediamo  la scultura di un minaccioso “dito puntato”. La mappa non sbaglia: siamo giunti sull’isola dell’indice …

.

vai alla mappa clicca 

SECONDA TAPPA/ Giudicare (Azione) - Angoscia (sentimento) - Ciechi (stato)

.

Ognuno vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei

Niccolò Machiavelli

.

a cura di Mattia Russo

Giudicare, Angoscia, Ciechi … Parole forti, che non lasciano sicuramente indifferenti, poiché, purtroppo, raccontano parecchio della nostra società. Una società basata sull’immagine e sull’apparenza, che porta spesso ad etichettare ingiustamente le persone.

Cos’è in fondo un’ etichetta? È una parola che ci porta a  iscrivere dentro categorie stabilite  qualcuno o qualcosa  che non siamo capaci di comprendere, perché non ricade negli schemi o “nei luoghi” comuni.  Etichettare permette di  aggirare  la paura che  può suscitare  la relazione con chi o con ciò che va oltre l’ordinario e che magari si rivela stra-ordinario …

A tutti noi è sicuramente successo, almeno una volta nella vita, di  essere giudicati e, ipocrisia a parte, di giudicare qualcuno.

Il  GIUDIZIO  tuttavia rende CIECHI, perché ci impedisce di andare oltre  le nostre più radicate convinzioni e questo può generare  ANGOSCIA  sia in chi viene giudicato  ma anche in chi giudica …

Un argomento molto pesante, che abbiamo deciso di addolcire parlando di un film molto bello. Si tratta di “Un ponte per Terabithia” (Bridge to Terabithia)…

UN PONTE PER TERABITHIA

“Chiudi gli occhi e tieni ben aperta la mente”

 

Il film “Un ponte per Terabithia” è tratto dal romanzo per ragazzi che Katherine Paterson scrisse nel 1976 per aiutare il figlio a superare la morte di una sua cara amica. Il libro riscosse un grandissimo successo, specialmente negli Stati Uniti, diventando uno dei testi scolastici più utilizzati, questo perché riesce a parlare di amicizia e perdita in modo toccante ma fantasioso. Protagonisti del film sono Jess e Leslie, compagni di scuola e vicini di casa, che si trovano esclusi sia dal proprio ambito familiare che da quello scolastico. Da questo isolamento nasce la loro amicizia e insieme creeranno un mondo fantastico dove rifugiarsi e trovare la forza per affrontare la realtà. Finché una tragedia modificherà profondamente le loro vite.

disegno by Maria Francesca Civetti

.

Com’è fragile la vita, se la si abbandona… Cecità è vivere in un mondo dove non vi sia più speranza.

José Saramago, Cecità

.

PER ANDARE OLTRE ...

CINEFORUM CON L’ AVALON SHIP... ARCHIVIO

.

1/ESSERCI CON CREATIVITÁ … Storie di formazione  clicca qui

Sing street clicca qui

Scuola media: gli anni peggiori della mia vita clicca qui

2/ LE MERAVIGLIE… l’ardua sfida del dialogo intergenerazionale clicca qui

.

LE MAPPE/ HABITS OF MIND

.

L’AVALON SHIP PROPONE… ESSERCI CON CREATIVITÁ clicca qui

CREARE IMMAGINARE INNOVARE  clicca qui

.

ANTICIPAZIONI

Vai alla mappa clicca qui 

.

A febbraio 2018 il nuovo appuntamento dell’Avalon Ship

TERZA TAPPA …

PAROLE CHIAVE:  RANCORE  RIPARARE  RICORDI

.